ANSYS System Coupling

ANSYS offre System Coupling come servizio per gestire lo scambio di dati e coordinare le esecuzioni di solver indipendenti per catturare in modo preciso le interazioni complesse tra modelli fisici tipicamente simulati in solver separati, che sono critici nella comprensione del problema nel suo intero. Le strette interazioni struttura-fluido, come quelle viste nelle pale delle turbine eoliche e nelle applicazioni di raffreddamento dei motori elettrici dove è necessario gestire le temperature, sono esempi di applicazioni che fanno affidamento sulla potenza di System Coupling. System Coupling permette di gestire lo scambio di dati in modo accurato tra i solver necessari per modellare l’applicazione e coordinare l’esecuzione del solver tra di essi per garantire una convergenza lineare della simulazione multifisica è critica per le simulazioni multifisiche che incidono sulle decisioni degli ingegneri.

Condividere:

Caratteristiche

Simulare in modo preciso applicazioni importanti

Il System Coupling rende possibile la simulazione di una vasta gamma di applicazioni grazie all’ampia gamma di partecipanti di accoppiamento supportato. Modellazione dettagliata di interazione fluido-struttura, gestione termica e riscaldamento a induzione sono esempi delle diverse appilicazioni possibili grazie all’interazione tra ANSYS Mechanical, ANSYS Fluent, ANSYS Maxwell, ANSYS CFX e ANSYS Forte. Le simulazioni possono includere qualsiasi numero di player. Gli API di accoppiamento di sistema sono molto semplici da usare quando si dotano degli strumenti i nuovi partecipanti per consentire l’espansione della gamma di applicazioni.

placeholder-400x230

Ottieni risultati robusti con la gestione automatica dei solver di co-simulazione

System coupling sincronizza i solver che partecipano in una simulazione multifisica. Vengono eseguiti l’esecuzione del solver e attività come il controllo della convergenza, i riavvii, l’implementazione HPC e la gestione degli errori. Sono possibili tipi di analisi stazionaria/statica, transiente e combinazioni di ognuno di questi tipi a seconda del tipo di dettaglio necessario. Le tecniche avanzate, incluse quelle usate per gestire casi con scale di tempo diverse e tecniche per la stabilizzazione e l’accelerazione di soluzioni, aumentano ulteriormente le possibilità di simulazione con accoppiamento di sistema.

placeholder-400x230

Non scendere mai a compromessi grazie allo scambio di dati avanzato e preciso

I diversi solver fisici hanno diverse buoni metodi di meshing per raggiungere soluzioni ottimali. Queste mesh possono sembrare diverse nell’interfaccia dove si verificano interazioni multifisica. L’accoppiamento di sistema usa diversi metodi per scambiare i dati in modo preciso. Le tecniche di mappatura e gli algoritmi appropriati sono scelti in base alle quantità in corso di scambio e sono disponibili sia metodi di preservazione dei profili che completamente conservativi. Sono possibili mappature 2D-3D e 3D-3D. Le diagnostiche di mappatura consentono la valutazione della qualità della mappatura.

Non scendere mai a compromessi grazie allo scambio di dati avanzato e preciso

La GUI dedicata rende diretta la configurazione multifisica

L’accoppiamento di sistema è accessibile dentro ad ANSYS Workbench e dalla riga di comando. In ogni caso, un’interfaccia utente grafica nuova e intuitiva rende la connessione dei solver semplice e diretta consentendo di specificare le regioni accoppiate condivise e le impostazioni di accoppiamento del solver in un’unica posizione. La configurazione dell’accoppiamento di sistema prevede prima la configurazione dei solver coinvolti nella simulazione multifisica per consentire la disponibilità delle impostazioni di simulazione e le condizioni dei confini diversi solver che partecipano alla co-simulazione.

La GUI dedicata rende diretta la configurazione multifisica