Skip to Main Content

      

BLOG ANSYS

August 21, 2019

Carta, plastica o iuta: cosa è meglio per le borse della spesa?

Pochi prodotti sono peggio delle borse della spesa in plastica. Sono fatte di petrolio, non si degradano e sono distribuite liberamente, in gran numero. I sacchetti di plastica sporcano la campagna, intrappolano gli uccelli e soffocano le tartarughe.

D'altra parte, i sacchetti di carta sono realizzati con materiali naturali e sono biodegradabili. Sicuramente è meglio usare la carta, giusto? E ora che ci penso, perché non usare sacchetti di iuta? È una risorsa rinnovabile che può essere utilizzata per realizzare borse riutilizzabili. Questa deve essere l'opzione migliore di tutte, giusto?


Qual è il miglior materiale per borse della spesa: carta o plastica?

La funzione di una borsa ecologica è quella di contenere oggetti mantenendo un minimo impatto ecologico. Quindi, forse uno dei modi migliori per giudicare questi materiali, ecologicamente parlando, è usare un'impronta di carbonio (equivalente di CO2) come misura. Usando questo valore, esaminiamo sacchetti di plastica, carta e iuta approssimativamente con la stessa capacità.
 

Confronto tra le borse della spesa

Ecco l'elenco delle borse che confronteremo per la loro impronta ecologica.

Borse in polietilene: immagina che la "borsa 1" sia un tipico contenitore da supermercato monouso. È realizzato in polietilene (PE) e pesa circa 7 grammi. Ora immagina che anche la "borsa 2" sia fatta di PE ma sia 3 volte più pesante. La seconda borsa ha anche una grafica di design. È attraente, forte e troppo bella per buttarla via, almeno non subito.


Una borsa per la spesa in iuta.

Sacchetti di carta: diciamo che "sacchetto 3" è fatto di carta. I sacchetti di carta suggeriscono una preoccupazione per l'ambiente: una deliberata prevenzione della plastica. Fanno bene all'immagine di un'azienda. Ma hanno più massa, circa 7 volte più della borsa 1.

Borse riutilizzabili: Quindi, immagina che "borsa 4" sia una borsa riutilizzabile. È robusta e resistente. Sembra fatta di un tessuto intrecciato. Tuttavia, l'aspetto è ingannevole: è realizzato in polipropilene (PP). Il colore verde e il logo indicano che fa bene all'ambiente, ma lo è?

Borse in iuta/cotone: Infine, immagina che "sacchetto 5" sia la scelta di minimalisti e ambientalisti. La borsa è discreta, sobria e impercettibile. Chi ne ha una, ha la tranquilla soddisfazione di sapere che è fatto di juco, un misto di iuta al 75% e al 25% di cotone. Tuttavia, questa borsa utilizza una grande quantità di materiale, 36 volte più della borsa 1.
 

I fatti concreti ed ecologici delle borse della spesa

I combattenti sono pronti. Ora vediamo come si confrontano.


Caratteristiche ecologiche delle borse della spesa.
 

I dati mostrano la difficoltà nella scelta dei materiali migliori per le borse riutilizzabili. Spesso, le eco-bag vagano in un mondo che non riguarda il contenimento; riguardano la compagnia e l'immagine di sé. Tuttavia, il nostro interesse è l'ecoanalisi, non la psicoanalisi.

Quindi, considera la seguente domanda: se il sacchetto 1 viene effettivamente utilizzato una volta, quante volte devi usare i sacchetti riutilizzabili per avere un'impronta di carbonio inferiore?

La quarta colonna della tabella elenca le impronte di carbonio, per chilogrammo, di PE, PP, carta e juco. La quinta colonna viene realizzata moltiplicando questi valori per la massa di 100 sacchi. Utilizzando l'impronta ecologica di 100 sacchetti di plastica (sacchetto 1) è possibile normalizzare i dati nella colonna 5 per creare la colonna 6. La colonna 6 mostra il numero di volte in cui una borsa riutilizzabile deve essere utilizzata per fornire un'impronta di carbonio inferiore rispetto alla borsa 1.
 

Quale borsa della spesa è la migliore per l'ambiente?

La risposta breve è che le persone devono fare le proprie scelte. Qual è la borsa migliore? Questo dipende dalle tue abitudini.

Riutilizzeresti un sacchetto di carta cinque volte? Improbabile, si strappano facilmente e si inzuppano quando piove. In caso contrario, rispetto all'impronta di carbonio, i sacchetti di plastica (borsa 1) vincono sui sacchetti di carta (borsa 3).

Che mi dici delle borse riutilizzabili? Useresti la borsa 4 più di 17 volte? Ne ho una simile che è già stato utilizzata di più di questo, quindi per me ha vinto. Tuttavia, potresti avere una scorta di queste borse a casa a raccogliere polvere. In questo caso, perderebbero anche i sacchetti di plastica.

Questa borsa ha un'impronta di carbonio migliore di una busta di plastica? Dipende da quanto la usi.

Infine, la borsa 5 deve essere utilizzata 30 volte prima di poter avere un'impronta di carbonio equivalente al sacchetto 1. Questo non è impossibile, a condizione che nulla perda o si rompa.

Quindi, dal punto di vista del carbonio, le borse monouso non sono necessariamente cattive, dipende da quanto meticoloso sei nel riutilizzare qualsiasi altra borsa. Il vero problema della plastica è che il suo valore trascurabile induce le persone a scartarla senza pensarci. Anche i sacchetti di plastica hanno una lunga vita che li fa accumulare sulla terra e nell'acqua, dove rovinano la campagna e danneggiano la fauna selvatica.

Per saperne di più sull'educazione e la selezione dei materiali, leggi: Material Intelligence with Ansys Granta.

Scopri cosa può fare Ansys per te

Contattaci subito

* = Campo obbligatorio

Grazie per averci contattato!

We’re here to answer your questions and look forward to speaking with you. A member of our Ansys sales team will contact you shortly.

Immagine del footer